Strumenti Utente

Strumenti Sito


mam

Note sul motore asincrono monofase

  • costruttivamente simile al MAT ma con due avvolgimenti statorici: quello principale e quello ausiliario che serve per avviare il motore
  • il campo magnetico prodotto dall'avvolgimento principale è alternato e unidirezionale ma si può pensare come due vettori rotanti in senso opposto → il motore non si muove perché produce la stessa “spinta” nei due versi di rotazione; una volta avviato però uno dei due campi prevale sull'altro e il motore continua a girare
  • l'avvolgimento ausiliario è disposto a 90° rispetto a quello principale ed è percorso da una corrente anch'essa sfasata di 90° grazie a un grosso condensatore collegato in serie; con questa configurazione il motore si comporta da asincrono bifase
  • il condensatore è di grande capacità1) (nell'ordine dei mF) e non polarizzato (siamo in alternata!); spesso il motore viene venduto con il condensatore già montato (si riconosce dall'alloggiamento cilindrico che sporge dall'involucro del motore)
  • vedere le figure in questo sito con morsettiere e collegamento per senso orario/antiorario
  • esistono motori con condensatore sempre inserito ma bassa coppia e motori con un ulteriore condensatore che migliora molto le prestazioni allo spunto ma che va disinserito a motore avviato
  • è possibile usare un motore trifase come monofase (con una riduzione di potenza al 60%) mettendo un condensatore tra la fase non alimentata e uno degli altri due morsetti
1)
il valore adatto di capacità si calcola con formule empiriche
This website uses cookies for visitor traffic analysis. By using the website, you agree with storing the cookies on your computer.More information
mam.txt · Ultima modifica: 2018/11/09 13:59 da admin