Strumenti Utente

Strumenti Sito


sensori

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
Prossima revisione
Revisione precedente
sensori [2019/05/31 16:08]
admin [Sensori a tre terminali]
sensori [2020/07/03 17:57] (versione attuale)
Linea 41: Linea 41:
 {{::​proximity_induttivo.jpg|proximity induttivo}} {{::​proximity_induttivo.jpg|proximity induttivo}}
  
-I sensori di prossimità induttivi somigliano molto a quelli capacitivi, sia nell'​aspetto che nell'​utilizzo,​ ma sfruttano fenomeni elettromagnetici per funzionare. Il sensore contiene un circuito oscillatore che genera un campo magnetico alternato emesso dal lato sensibile del proximity. Se un oggetto metallico viene posto davanti al sensore al suo interno vengono indotte delle correnti parassite che, circolando, assorbono energia dal campo magnetico riducendone l'​ampiezza. Un rivelatore di inviluppo e un comparatore segnalano questa diminuzione di ampiezza che coincide con la presenza di un oggetto. Diversamente da quelli capacitivi i proximity induttivi sono in grado di rilevare solo oggetti metallici.+I sensori di prossimità induttivi somigliano molto a quelli capacitivi, sia nell'​aspetto che nell'​utilizzo,​ ma sfruttano fenomeni elettromagnetici per funzionare. Il sensore contiene un circuito oscillatore che genera un campo magnetico alternato emesso dal lato sensibile del proximity. Se un oggetto metallico viene posto davanti al sensore al suo interno vengono indotte delle correnti parassite che, circolando, assorbono energia dal campo magnetico riducendone l'​ampiezza(([[http://​plc-scada-dcs.blogspot.com/​2015/​05/​theory-or-operation-of-inductive.html|qui]] e [[https://​www.machinedesign.com/​automation-iiot/​sensors/​article/​21831577/​proximity-sensors-compared-inductive-capacitive-photoelectric-and-ultrasonic|qui]] una spiegazione più dettagliata)). Un rivelatore di inviluppo e un comparatore segnalano questa diminuzione di ampiezza che coincide con la presenza di un oggetto. Diversamente da quelli capacitivi i proximity induttivi sono in grado di rilevare solo oggetti metallici.
  
 Anche in questo caso il sensore prevede un collegamento a tre fili con uscita NPN o PNP. Anche in questo caso il sensore prevede un collegamento a tre fili con uscita NPN o PNP.
Linea 47: Linea 47:
 ===== Sensori a tre terminali ===== ===== Sensori a tre terminali =====
  
-I due sensori visti fin qui sono sensori a tre fili: due portano l'​alimentazione al sensore e uno va collegato al carico, inteso come il dispositivo che utilizzerà il segnale generato dal sensore (ad esempio un PLC). Per un utilizzo corretto bisogna contenere la corrente entro quella massima erogabile dal sensore (ad esempio 100 mA) e verificare la correttezza del collegamento a seconda che l'​uscita sia:+I due sensori visti fin qui sono sensori a tre fili: due portano l'​alimentazione al sensore e uno va collegato al carico((di solito il nero va al carico mentre marrone e blu sono il + e il - dell'​alimentazione)), inteso come il dispositivo che utilizzerà il segnale generato dal sensore (ad esempio un PLC). Per un utilizzo corretto bisogna contenere la corrente entro quella massima erogabile dal sensore (ad esempio 100 mA) e verificare la correttezza del collegamento a seconda che l'​uscita sia:
   * PNP, in grado di erogare corrente (sourcing)   * PNP, in grado di erogare corrente (sourcing)
   * NPN, in grado di assorbire corrente (sinking)   * NPN, in grado di assorbire corrente (sinking)
sensori.1559311698.txt.gz · Ultima modifica: 2020/07/03 17:58 (modifica esterna)