Strumenti Utente

Strumenti Sito


sezione_2a

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
Prossima revisione
Revisione precedente
sezione_2a [2018/12/04 21:07]
admin [2 Legge di Coulomb]
sezione_2a [2018/12/04 21:08]
admin [3 Il campo elettrico]
Linea 21: Linea 21:
 `F = 1/(4 pi epsilon) (Q_1 Q_2)/r^2 [N]` `F = 1/(4 pi epsilon) (Q_1 Q_2)/r^2 [N]`
  
-dove Q<​sub>​1</​sub>​ e Q<​sub>​2</​sub>​ sono le due cariche (espresse in Coulomb), //r// è la distanza tra i due corpi e ε è la costante dielettrica((permettività)) del materiale che circonda i due corpi, che indica quanto in materiale è in grado di polarizzarsi se sottoposto ad un campo elettrico((la costante dielettrica si misura in [F/m])).+dove Q<​sub>​1</​sub>​ e Q<​sub>​2</​sub>​ sono le due cariche (espresse in Coulomb), //r// è la distanza tra i due corpi e ε è la costante dielettrica((la costante dielettrica è detta anche permettività ​e si misura in [F/m])) del materiale che circonda i due corpi, che indica quanto in materiale è in grado di polarizzarsi se sottoposto ad un campo elettrico.
  
 Osservazioni:​ Osservazioni:​
Linea 31: Linea 31:
 Un corpo che possiede carica può interagire con altri corpi carichi con forze di attrazione e repulsione. La regione dello spazio dove possono manifestarsi questi fenomeni è caratterizzata da un campo di forze generato dal corpo carico detto **campo elettrico**((fenomeni analoghi si verificano con corpi che hanno massa e campi gravitazionali)). Il campo elettrico non è solo lo spazio dove avvengono questi fenomeni ma anche una grandezza vettoriale che esrpime la forza che agisce su una carica di prova, positiva e unitaria, dovuta al corpo carico: Un corpo che possiede carica può interagire con altri corpi carichi con forze di attrazione e repulsione. La regione dello spazio dove possono manifestarsi questi fenomeni è caratterizzata da un campo di forze generato dal corpo carico detto **campo elettrico**((fenomeni analoghi si verificano con corpi che hanno massa e campi gravitazionali)). Il campo elettrico non è solo lo spazio dove avvengono questi fenomeni ma anche una grandezza vettoriale che esrpime la forza che agisce su una carica di prova, positiva e unitaria, dovuta al corpo carico:
  
-`E = F/q`+`E = F/q [V/m]`
  
 Il campo elettrico si rappresenta con delle linee di forza che indicano punto per punto direzione e verso del campo elettrico((queste linee possono essere pensate anche come la traiettoria di una carica di prova libera di muoversi)). Rappresentarle ci fornisce informazioni anche sull'​intensità del campo elettrico: dove sono più fitte il campo è più intenso. Il campo elettrico si rappresenta con delle linee di forza che indicano punto per punto direzione e verso del campo elettrico((queste linee possono essere pensate anche come la traiettoria di una carica di prova libera di muoversi)). Rappresentarle ci fornisce informazioni anche sull'​intensità del campo elettrico: dove sono più fitte il campo è più intenso.
sezione_2a.txt · Ultima modifica: 2018/12/04 21:08 da admin